Gli ospiti in primo piano.

L’attività specialistica riabilitativa è gestita da un gruppo qualificato di professionisti del settore. Non solo i medici e gli infermieri ma anche gli educatori lavorano su un protocollo che prevede la personalizzazione degli obiettivi da raggiungere, tutti finalizza alla valorizzazione dell’individuo. Nessuno si deve sentire solo: occorre infatti mantenere sempre vivi i legami sociali, affettivi e culturali con la storia personale di ogni ospite.

 

Le relazioni con l’esterno.

Personale qualificato ed esperto in comunicazione aiuta sin dal primo momento gli ospiti e i loro parenti nell’accesso alla struttura. Da un lato illustrando e spiegando le procedure e le modalità di accesso; dall’altro monitorando attentamente il gradimento dei servizi offerti. L’obiettivo è limitare i disagi, comprendere i bisogni e intervenire migliorando i servizi.
La struttura dispone anche di una carta dei servizi e di un regolamento interno a tutela della qualità del servizio offerto ai degenti e alle loro famiglie. Ogni dubbio può essere risolto dall’esterno con le nuove tecnologie digitali di comunicazione. Le risposte saranno sempre date in tempo reale.